Avanti Indietro Indice

1. Introduzione

1.1 Conoscenze richieste

Creare un sistema per servizi virtuali non è troppo difficile, tuttavia è richiesto qualcosa di più che una conoscenza di base. Questo documento non è un'introduzione alla configurazione completa di una macchina Linux.

Per una piena comprensione di questo documento è necessario avere assoluta familiarità con quanto segue:

Se non si è sicuri di conoscere le procedure concernenti uno qualsiasi dei componenti citati sopra, è FORTEMENTE raccomandato di prendere confidenza con tutti i pacchetti facendo riferimento ai link riportati. Io NON risponderò a messaggi di posta riguardanti gli argomenti sopra indicati. Rivolgete le vostre domande agli autori dei rispettivi HOWTO.

1.2 Scopo

La funzione dei servizi virtuali è quella di permettere ad una singola macchina di riconoscere indirizzi IP multipli senza il bisogno di schede di rete multiple. L'IP aliasing è un'opzione di compilazione del kernel che permette di assegnare a ciascuna interfaccia di rete più di un'indirizzo IP. Esso permette al kernel di gestire simultaneamente più indirizzi IP in modo trasparente, saltando da uno all'altro in rapida successione (`multiplexing'). All'utente sembrerà che ci sia più di un server.

Il `multiplexing' permette che domini multipli (www.dominio1.com, www.dominio2.com eccetera) vengano ospitati sulla stessa macchina allo stesso costo di un unico dominio. Sfortunatamente la maggior parte dei servizi (FTP, web, mail) non sono stati progettati per gestire domini multipli. Allo scopo di farli lavorare correttamente è quindi necessario modificare sia i file di configurazione che il codice sorgente. Questo documento descrive come apportare queste modifiche nel corso dell'impostazione di una macchina virtuale.

Per poter far funzionare i servizi virtuali è anche richiesto un demone. I sorgenti di questo demone (virtuald) vengono forniti più avanti in questo documento.

1.3 Commenti e critiche

Questo documento si espanderà man mano che i pacchetti verranno aggiornati e cambieranno le modifiche da apportare ai sorgenti o alla configurazione. Se ci sono parti di questo documento che non sono chiare potete mandarmi una e-mail con suggerimenti o domande. Allo scopo di facilitarmi il lavoro siete pregati di fare commenti specifici e di includere la sezione in questione. È importante che il messaggio di posta contenga la dicitura `VIRTSERVICES HOWTO' nel soggetto. Qualunque altro messaggio verrà considerato personale e, come sanno bene tutti i miei amici, io non sono solito leggere la mia posta personale ed è perciò probabile venga scartato assieme ai loro.

Notate anche che i miei esempi sono solo esempi, quindi non dovrebbero essere copiati pari pari. Potreste avere infatti bisogno di inserire i vostri valori. Se avete dei problemi, potete inviarmi un'e-mail. Allegate tutti i file di configurazione pertinenti e i messaggi di errore che ricevete durante l'installazione. Ci darò un occhiata e vi invierò i miei suggerimenti.

1.4 Archivio storico delle revisioni

V1.0

Versione originaria

V1.1

Corretto un errore nella sezione Web Virtuale.

V1.2

Corretta la data.

V2.0

Aggiornati i link html.

Aggiornamenti alla sezione Web.

Nuova opzione di Sendmail.

Nuova sezione su Qmail.

Aggiornata la sezione sul Syslog.

Aggiornata la sezione sull'FTP.

Opzione predefinita di Virtuald.

Nuova sezione su Samba.

Aggiornate le FAQ.

V2.1

Cambiati tutti i percorsi in /usr/local.

Aggiunta l'opzione di compilazione VERBOSELOG a virtuald.

Corretto un bug di setuid/setgid in virtmailfilter.

Corretto un bug di execl in virtmailfilter.

Corretto un bug nella trasformazione minuscole/maiuscole in virtmailfilter.

Corretta la variabile di ambiente sanity check in virtmailfilter.

Tolto il codice mbox da virtmailfilter/virtmaildelivery.

Aggiunta la sezione tcpserver.init pop per Qmail.

Aggiunta la sezione riguardante gli alias dei nomi di dominio alle FAQ.

1.5 Copyright/Distribuzione

[Questa parte viene lasciata in originale per motivi legali N.d.T.]

This document is Copyright (c) 1997 by The Computer Resource Center Inc.

A verbatim copy may be reproduced or distributed in any medium physical or electronic without permission of the author. Translations are similiarly permitted without express permission if it includes a notice on who translated it. Commercial redistribution is allowed and encouraged; however please notify Computer Resource Center of any such distributions.

Excerpts from the document may be used without prior consent provided that the derivative work contains the verbatim copy or a pointer to a verbatim copy.

Permission is granted to make and distribute verbatim copies of this document provided the copyright notice and this permission notice are preserved on all copies.

In short, we wish to promote dissemination of this information through as many channels as possible. However, I do wish to retain copyright on this HOWTO document, and would like to be notified of any plans to redistribute this HOWTO.


Avanti Indietro Indice

Hosting by: Hurra Communications GmbH
Generated: 2007-01-26 17:56:15